Il 27 febbraio 2012 Ṣāleḥ, a seguito della Primavera Araba, ha formalmente ceduto il potere al suo ex vice, ʿAbd Rabbih Manṣūr Hādī.